Mastino Tibetano: caratteristiche, storia e cuccioli

mastino tibetano

Il Mastino tibetano, conosciuto anche come Tibetan Mastiff, ha una storia decisamente affascinante le cui origini possono, come si suol dire, risalire quasi alla notte dei tempi.

Ne ha parlato Aristotele come animali feroci nati da un incrocio fra cani e tigri, ne ha raccontato persino Marco Polo che li ha definiti alti come asini e potenti come leoni.

Gli antichi esploratori inglesi li hanno portati in Europa per farli conoscere e si dice anche il Mastino tibetano sia la vera origine della razza dei molossoidi.

Quello che è certo è che, col passare degli anni, quel cane feroce è diventato un buon compagno di vita, pacato e tranquillo benché talvolta imprevedibile.

Caratteristiche fisiche

Il Mastino tibetano è uno dei cani più grandi del mondo. Appartiene a quella che viene definita come taglia gigante. La sua testa grande e pesante è contornata da una folta criniera che lo rende simile a un leone, il muso è largo ma corto e le orecchie triangolari sono avvolte da un pelo soffice e corto.

Tipicamente di colore marrone bruciato, ma anche nero, rosso o grigio, ha uno sguardo che può incutere un po’ di timore, ma conoscendolo tutto svanisce.

Il Mastino tibetano maschio può raggiungere un peso di circa 70 kg, la femmina invece di circa 55 kg. L’altezza parte dai 66 cm per il maschio e dai 61 cm per la femmina.

Carattere

Il Mastino tibetano è un cane dal carattere particolare. La sua imponenza fisica e il suo proverbiale coraggio lo hanno portato ad essere uno dei migliori cani da guardia del mondo. Gli esemplari attualmente presenti in Tibet presentano un carattere decisamente più aggressivo, quelli invece provenienti dall’Inghilterra e più diffusi in Europa, presentano delle caratteristiche più adatte alla vita domestica e di famiglia, anche se il suo addestramento può richiedere molte attenzioni.

E’ un cane per natura protettiva, si lega al padrone e difende la sua famiglia a ogni condizione, nonostante sia comunque un cane di indole indipendente. E’ buona prassi farlo socializzare sin da cucciolo in modo che la sua indole impulsiva possa essere smussata dalla vita sociale che lo porterà a essere meno impetuoso di quello che sua fisicità vorrebbe.

Salute

Il Mastino tibetano è un cane che gode di buona salute. Non è caratterizzato da particolari patologie congenite e ha un’aspettativa media di vita che si aggira attorno ai 15 anni. L’unica accortezza che bisogna avere per fargli vivere una vita lunga e serena è quella di bilanciare bene la sua alimentazione soprattutto in fase di crescita, che deve procedere in maniera lenta ma costante, senza scatti e periodi di stasi. Vive bene con la possibilità di spazi esterni perché per ovvi motivi di dimensioni soffre molto gli spazi chiusi.

Come si comporta con i bambini

Per quanto riguarda il rapporto del Mastino tibetano con i bambini, non ci sono grandi problemi di socializzazione, anche se da molti è considerato un animale non adatto ai bambini per via del suo carattere un po’ imprevedibile. E’ un cane che sente molto il legame con la famiglia, ma per quanto stabile e protettivo, bisogna considerare le sue notevoli dimensioni, soprattutto in presenza di bambini estranei. E’utile fargli vivere la vita di famiglia e non isolarlo, in modo che impari a gestire la sua esuberanza fisica e a bilanciarla con la pacatezza caratteriale. Un occhio di riguardo comunque è sempre bene prestarlo così che, in un impeto di affettuosità, non prevalga su un bimbo che è molto più piccolo di lui.

Alimentazione

Il Mastino tibetano è caratterizzato da un metabolismo lento rispetto alla sua stazza. Necessita quindi di un’alimentazione estremamente bilanciata così da non correre rischi di disturbi patologici. Sostanzialmente mangia meno di quello che si può immaginare ma ciò che ingerisce deve essere di altissimo valore qualitativo senza eccedere nei nutrienti per non farlo ingrassare.

Nella sua alimentazione un ruolo fondamentale è l’apporto di acqua, che non deve mai mancare, soprattutto in estate. Si potrebbe quasi dire che il Mastino tibetano abbia più sete che fame.

Attenzione agli integratori minerali e vitaminici soprattutto in fase di crescita: uniti alla normale alimentazione farebbero crescere troppo il cane che non ha ancora una struttura muscolo scheletrica adatta a sopportare un peso eccessivo.

Come allevarlo

L’allevamento di un Mastino tibetano è fondamentalmente semplice se si seguono poche ma ferree regole:

  1. Non deve essere nutrito troppo perché ha un metabolismo lentissimo;
  2. Deve avere molto spazio a disposizione perché la sua corporatura robusta richiede uno spazio che non può e non dovrebbe essere solo quello domestico di un appartamento;
  3. Bisogna farlo socializzare il più possibile per educarlo a non avere scatti. Ricordiamo che è pur sempre un cane da guardia di taglia gigante che tenderebbe a prevalere in società, quindi per arginare questo comportamento necessita di imparare ad avere rapporti equilibrati sia con gli umani che con gli altri animali.

Seguendo queste tre regole di base, il Mastino tibetano crescerà buono, educato e in salute.

Rapporto con gli altri cani

Per quanto riguarda il rapporto del Mastino tibetano con gli altri cani, non ci sono grandissime restrizioni da seguire.

Tenendo sempre a mente che si tratta di un cane grande, grosso, robusto, coraggioso, protettivo e votato alla guardia, la vera e unica attenzione da avere è quella di evitare la condivisione del suo spazio con altri cani maschi, sia della stessa razza che di razze differenti ma comunque forti e predominanti.

Quindi meglio evitare di avere in casa un altro cane maschio.

Mastino tibetano Cuccioli

I cuccioli di Mastino tibetano necessitano di essere adeguatamente educati se si decide di far entrare un esemplare nella propria famiglia.

Devono imparare a fidarsi del padrone, che è il capo branco, perché solo così potranno ricompensarlo con amore e dedizione. Amano le abitudini, tendono sin da piccolissimi a ripetere le stesse azioni in una routine quotidiana costante.

Mastino tibetano Prezzo

Il prezzo medio di mercato per un cucciolo di Mastino tibetano si aggira attorno ai 1.500-2.200 euro e il suo mantenimento quotidiano ha spese decisamente notevoli.

Grazie per aver letto l'articolo!

Ti è piaciuto questo post? Condividilo con i tuoi amici.