Dogue de bordeaux : caratteristiche, storia e cuccioli

Storia del Dogue de Bordeaux

Questo cane ha origini francesi e molto antiche

Se hai un po’ di dimestichezza con il francese, puoi facilmente intuire che la razza Dogue de bordeaux ha origini transalpine, peraltro molto antiche. Infatti fu nominati anche da un personaggio molto illustre proprio francese, come Gaston Phebus, Conte di Foix, il quale disse, nel 1300 che aveva una forza spaventosa, superiore a quella di tre levrieri. Infatti, non a caso, venivano usati per operazioni di grande caccia. Fino al XIX secolo, inoltre, non erano particolarmente conosciuti oltre il territorio francese e, solo dopo aver partecipato alcune fiere sul finire dell’800 e aver rischiato l’estinzione durante le due Guerre Mondiali, la sua notorietà ha raggiunto tutta l’Europa e oltre.

Caratteristiche Fisiche

Molto pesante e dal collo muscoloso

Il Dogue de Bordeaux è un cane dalle caratteristiche fisiche molto particolari. Infatti, il primo aspetto che salta all’occhio è il fatto di pesare tra i 40 e i 50 kg. La testa è molto grande e occupa la metà della parte finale del dorso. Il collo, inoltre, è molto muscoloso rispetto alla media e le sue narici così aperte fanno sì che quando respira a volte può essere molto rumoroso. A seconda della tipologia, ha il muso di colore nero o rosso. Il pelo è corto e morbido e, salvo casi particolari, il colore è abbastanza uniforme per tutto il suo corpo.

Carattere

A prima vista incute paura ma in realtà…

Certo, vederlo a prima vista può incutere un certo timore reverenziale verso questa tipologia di cane ma in realtà il Dogue de Bordeaux non è così aggressivo come si può pensare. Un tempo forse lo era, considerando che veniva usato proprio per combattere o proteggere i cacciatori, ma oggi è un cane che ha un’indole più pacifica. Non si è ancora riusciti a capire il motivo, ma con i bambini in genere ha un bellissimo rapporto e, quindi, è molto giocherellone con i più piccini. Infatti, oggi è un cane molto calmo ma…guai a farlo arrabbiare. Anche perché è una razza molto casalinga: nel senso che non vuole alcun tipo di invasione nel suo spazio e nella sua cuccia.

Salute

Ha un’aspettativa di vita molto bassa e occhio ai problemi respiratori

La sua aspettativa di vita molto bassa lo rende particolarmente fragile (sì, lo sappiamo: non sembra). Infatti, già a partire dai 5 anni comincia a dare segni di vecchiaia e, generalmente, non supera gli 8 anni. Forse a causa delle sue narici molto grosse e del peso elevato, i problemi più grandi li ha dal punto di vista respiratorio. Inoltre, il collo muscoloso a lungo andare può provocargli dei problemi che, sommato alla particolare forma della testa, può perfino portare a una congiuntivite o la displasia dell’anca, dovuto ovviamente al suo corpo.

Come si comporta con i bambini

Protettore dei bambini con cui ha un ottimo rapporto

Come abbiamo detto prima, con i bambini ha un ottimo rapporto ed è quasi una sorta di loro protettore. Non a caso, molti genitori lasciano il Dogue de Bordeaux in compagnia dei più piccini, anche perché si lascia tranquillamente accarezzare. L’importante è che i bambini non ‘superino’ il grado di confidenza poiché, qualora dovesse innervosirsi, potrebbe sprigionare la sua forza, che è superiore alla media degli altri cani.

Alimentazione

Occhio alla crescita fulminea del cane

È un cane a cui va dedicata la massima attenzione per quanto riguarda l’alimentazione perché, non ci stanchiamo mai di ripeterlo, ha una conformazione un po’ particolare. Per non causargli problemi alle ossa, è necessario, fin da cucciolo, dargli molta carne per potenziarne i muscoli. Quando è trascorso un paio di anni, invece, la dieta alimentare va opportunamente bilanciata con circa 600 grammi di carne e 350 grammi di riso bollito giornalmente. Ma, attenzione: avendo bisogno di tanto cibo, generalmente tende a ingrassare abbastanza facilmente. Come si fa a evitarlo? Si cerca di fargli fare quanto più movimento possibile!

Come allevarlo

Il Dogue de Bordeaux è un cane territoriale ma occhio a non lasciargli troppa libertà

Essendo un cane territoriale è un cane a cui va data un po’ di libertà in più Certo, non bisogna prendere troppo alla lettera queste parole e fargli fare quello che vuole, altrimenti potrebbe essere molto aggressivo. Infatti, appena vede un estraneo tende ad aggredirlo e, per questo, può generare qualche problema. Per evitare questo inconveniente, è necessario che, mettendosi d’accordo con un amico, sia a contatto con estranei in modo da capire che un estraneo non è per forza un ‘invasore’ o un nemico da allontanare.

Rapporto con gli altri cani

Complessivamente ha un rapporto molto buono con gli altri cani, quindi non dà particolare difficoltà. Importante, però, tenere a mente due fattori: generalmente, da un lato, non aggredisce così all’improvviso ma, dall’altra parte, se dovesse essere aggredito, diventa una furia. Inoltre, se in passato ha avuto esperienze negative (ad esempio è stato abbandonato o è stato sopraffatto da un altro cane), queste ultime si ripercuoteranno nella vita con gli altri cani. In generale, comunque, sarebbe meglio se fin da piccolo venga abituato alla compagnia di un altro cane in modo da poter subito abituarsi alla vita da compagnia.

Dogue de bordeaux  Cuccioli

Fin da piccolo è molto geloso

Il Dogue de Bordeaux tende ad abituarsi subito o, comunque, ad apprendere le direttive quando è piccolo. Quindi, la sua caratteristica da cucciolo è di fare subito sue le direttive che il padrone potrebbe dargli. Inoltre, è un cane molto geloso dei suoi spazi e delle attenzioni e, per limitare questo suo atteggiamento, è necessario educarlo da cucciolo. Dove, si sa, e questo vale anche per i bambini, quando si è piccoli alcuni piccoli difetti caratteriali, se non corretti, possono diventare grandi da adulti. E incorreggibili.

Dogue de Bordeaux  Prezzo    

Un prezzo corretto è dai 700€ a salire

In diverse regioni d’Italia ci sono allevamenti certificati di Dogue de Bordeaux. E, secondo l’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana, il prezzo corretto dovrebbe oscillare tra i 700 e i mille euro.

Se qualcuno dovesse provare a vendervelo a un prezzo inferiore, andateci con i piedi di piombo perché potrebbe esserci qualche problema di cui non siete a conoscenza (ad esempio non è sano).



Grazie per aver letto l'articolo!

Ti è piaciuto questo post? Condividilo con i tuoi amici.

Leave a Feedback!